Pretrattamento

La preparazione accurata delle superfici metalliche è fondamentale per garantire l'affidabilità e la durata della lega protettiva acciaio-zinco.
Quando entra nell'impianto di zincatura, il metallo grezzo si presenta solitamente con contaminanti superficiali come ruggine, incrostazioni, oli, vernici e residui di processi precedenti. Questi elementi estranei, derivanti dall'ossidazione e da altre fonti, possono compromettere l'efficacia e l'adesione del rivestimento di zinco, sottolineando la necessità di una preparazione meticolosa.

La rimozione dei contaminanti e la preparazione avviene attraverso trattamenti chimici di sgrassaggio, decapaggio e flussaggio. Nei casi in cui i pezzi sono fortemente rovinati da sostanze tenaci come vernici, smalti o resine siliconiche antispruzzo utilizzate nella saldatura, la pulizia meccanica diventa altrettanto essenziale. Sebbene un esame visivo preliminare possa non rivelare immediatamente tutti i contaminanti, la precisione del processo di preparazione è fondamentale. Una rimozione incompleta può portare a difetti evidenti nel rivestimento di zinco, come scarsa adesione e bruciature. Questi difetti compromettono la resistenza alla corrosione e l'aspetto estetico dei prodotti finiti. Una sinergia tra trattamenti chimici e meccanici, unita a un rigoroso controllo di qualità, sia visivo che strumentale, consente di ottenere risultati uniformi e affidabili.

In sintesi, la preparazione meticolosa del metallo prima della zincatura a caldo richiede un approccio integrato, in cui l'attenzione ai dettagli e la pulizia accurata hanno la precedenza. La protezione dalla contaminazione e l'attuazione di processi preparatori accurati sono fondamentali per ottenere prodotti finiti durevoli e di alta qualità.

Sgrassaggio

I bagni di sgrassatura rimuovono dalle superfici metalliche oli e grassi provenienti dalla produzione dell'acciaio. I bagni alcalini, contenenti idrossido di sodio e reagenti, emulsionano oli e grassi; la temperatura e il tempo influiscono sull'efficacia. I bagni acidi, a base di acidi diluiti, creano emulsioni stabili che richiedono meno acqua.
I lavaggi successivi al trattamento prevengono i residui alcalini.
Il riscaldamento avviene con olio/gas o, più spesso, con gli scarichi dei forni di galvanizzazione.
L'efficacia del bagno di sgrassatura dura 1-2 anni, a volte più di 5 anni, prima che sia necessaria una rigenerazione completa.

Decapaggio

Nel processo di pretrattamento, la seconda fase è il decapaggio acido, che rimuove i depositi e la ruggine dai pezzi. L'acido cloridrico diluito è il più comune, ma si usano anche acido solforico e acido fluoridrico. Un impianto di zincatura dispone di bagni di decapaggio con concentrazioni variabili. Gli inibitori riducono l'aggressività dell'acido e l'evaporazione. Il contenuto di ferro aumenta con il passare del tempo e richiede un reintegro con acido fresco. I tunnel chiusi e riscaldati riducono l'uso dell'acido e consentono concentrazioni più elevate. Le emissioni sono trattate con adeguati sistemi di abbattimento.

Lavaggio

Dopo lo sgrassaggio e il decapaggio, l'acciaio viene risciacquato in bagni d'acqua a temperatura controllata, evitando il trasferimento di acido e ferro alle fasi successive. Il risciacquo successivo al decapaggio è essenziale per la zincatura, per preservare i trattamenti successivi.

Flussaggio

Il flussaggio è un processo cruciale nella zincatura, essenziale per la successiva immersione dei pezzi nel bagno di zinco fuso. È necessario per rimuovere gli ossidi, facilitare l'adesione e fornire protezione dalla corrosione. Il cloruro di ammonio contenuto nel flussante si decompone in ammoniaca e acido cloridrico, contribuendo al decapaggio e alla rimozione degli ossidi residui. I sali disossidanti riducono la tensione superficiale, facilitando l'adesione tra zinco e acciaio. La concentrazione e il rapporto tra cloruro di ammonio e cloruro di zinco sono fondamentali, in quanto influenzano l'efficacia del processo e riducono la produzione di fumo.

QUALITÀ AMBIENTALE

Tunnel di pretrattamento
con tecnologia cleanbox™

Il confinamento del reparto di pretrattamento, all'interno di una struttura autoportante consente di confinare, estrarre e smaltire i fumi e i vapori acidi generati durante l'immersione dei materiali nelle vasche. La struttura è progettata secondo il principio di perdite zero, isolando la zona di pretrattamento dal resto della linea di zincatura, eliminando il rischio di diffusione dei fumi in tutto l'impianto e dando priorità alla sicurezza degli operatori e delle attrezzature. Questo approccio riduce significativamente i rischi potenziali e le spese di manutenzione per le attrezzature, portando ad una riduzione dei costi operativi e alla sostenibilità.

Caratteristiche

Struttura sigillata
La struttura del tunnel e i materiali utilizzati sono stati rinnovati, introducendo la tecnologia cleanbox™ che assicura una soluzione di confinamento ancora migliore contro i fumi e i vapori acidi, garantendo allo stesso tempo un montaggio rapido e semplice del tunnel.
Il tunnel è costituito da una struttura leggera autoportante con estremità rimovibili costruita in pannelli di poliuretano (PUR) di tipo sandwich con lati esterni in PE rinforzato con fibra di vetro, dotata di porte automatiche e da una torre di filtrazione.
Questo design consente una rapida costruzione e una maggiore durata della struttura.

Unità di filtrazione
Riduce drasticamente il contenuto di acidi nei fumi e consiste in una torre di filtrazione dotata di un sistema di inverter per una regolazione automatica e intelligente del consumo energetico.

Protezione anticorrosione
Le superfici metalliche della struttura sono rifinite con una protezione dura contro la corrosione acida.

Finestre di ispezione
Consentono agli operatori di avere una visione d'insieme delle operazioni all'interno del tunnel, senza dovervi entrare.

Isolamento in schiuma di gomma
Le vie di corsa dei carriponte e i sistemi di sollevamento sono dotati di profili in schiuma di gomma per garantire un isolamento completo.

Vasche
Vasche di pretrattamento in polimero di alta qualità in dimensioni standard e maggiorate.

Sistema di distribuzione dei prodotti chimici
Due sistemi indipendenti di pompaggio e distribuzione dei prodotti chimici acidi e alcalini eliminano il rischio di mescolare la soluzione della vasca di sgrassaggio con quella delle vasche di decapaggio.

Turbo-tank™
Disponibile su richiesta, il turbo-tank™ consente di accelerare il processo di decapaggio.

Automazione e controllo remoto
Il processo di pretrattamento può essere completamente gestito da sistemi SCADA, garantendo un monitoraggio continuo e una migliore produttività.

Gestione dell'energia
Il sistema ottimizza la capacità di scarico e la velocità della soffiante, regolando i parametri in base alle esigenze operative per risparmiare energia.

Vantaggi

Massima efficienza
I fumi non possono fuoriuscire perché il tunnel è sempre a pressione negativa.

Risparmio energetico
Un solo scrubber è sufficiente, la potenza viene regolata tramite inverter riducendo il consumo quando tutte le porte sono chiuse, con conseguente risparmio energetico.

Migliorata salubrità ambientale
Il tunnel garantisce il comfort dei lavoratori eliminando l'esposizione a vapori e fumi acidi.

Ambiente protetto
Gli equipaggiamenti e l'ambiente in generale sono preservati dai danni causati dai fumi acidi, favorendo il risparmio su riparazioni e sostituzione delle attrezzature.

Tracciabilità
Il tunnel di confinamento permette l'uso di paranchi automatizzati che garantiscono precisione del processo e completa tracciabilità dei materiali.

Rapido ritorno degli investimenti

Raffreddamento

Un adeguato processo di raffreddamento impedisce l'eccessiva diffusione della lega di zinco e limita l'aspetto grigio opaco quando si utilizzano acciai ad alto tenore di silicio o temperature elevate durante la zincatura, oltre a impedire la deformazione dei manufatti ("effetto banana").
Le nostre linee di zincatura possono essere dotate di apposite vasche di raffreddamento, efficientemente e perfettamente integrate con sistemi dedicati di movimentazione dei materiali.

Passivazione

La passivazione è un trattamento che ritarda notevolmente la formazione di idrossido di zinco, comunemente noto come ruggine bianca.
Questo processo è particolarmente utilizzato per preservare il materiale zincato, soprattutto se sottoposto a lunghi periodi di stoccaggio, e fornisce una maggiore protezione contro gli agenti atmosferici.